Parma

Parma, Verdi e i Castelli del Ducato di Parma e Piacenza
Parma

Parma, detta “ la Signora dell’Emilia Romagna”, con il suo ricco corredo di castelli e palazzi nobili disseminati lungo tutto il suo territorio, è una città di aristocratiche tradizioni culturali, ricca di preziose opere d’arte e famosa per i suoi figli più illustri, fra i tanti il direttore d’orchestra Arturo Toscanini e il pittore ‘Parmigianino’. Ma Il Parmense è anche la terra natale di Giuseppe Verdi, del quale visiteremo i luoghi che ne caratterizzarono la formazione umana e artistica. Da non perdere una tappa in uno dei maestosi castelli medioevali di cui la zona collinare che circonda la provincia di Parma e Piacenza, è costellata.


PARMA

Giornata dedicata alla visita della città: il Duomo, il Battistero (ingresso da pagare in loco), il Palazzo Vescovile, il Municipio, il Palazzo Ducale e quello del Governatore, il famoso teatro Regio ed il Teatro Farnese (ingresso gratuito con elenco).


LUOGHI VERDIANI

Itinerario guidato nei luoghi che diedero i natali a Giuseppe Verdi: Roncole Verdi: Casa Natale, Chiesa di S. Michele, Santuario della Madonna dei Prati;Busseto: Casa Barezzi, Teatro Verdi, Chiesa di S. Bartolomeo e Oratorio della SS. Trinità, Via Roma e palazzi che vi si affacciano (palazzo Orlandi, palazzo Monte di Pietà, Collegio dei Gesuiti etc.), Chiesa di S. Maria degli Angeli; Sant’Agata: Villa Verdi e suo parco. Ingressi da prenotare con anticipo e da pagare in loco.


REGGIA DI COLORNO – OASI DI TORRILE - FONTANELLATO

Giornata dedicata alla visita di due splendidi monumenti a Colorno visita della Reggia. Attraverso i cortili, la successione delle sale, il giardino, avremo l’occasione di conoscere le vicende di Parma tra il seicento e il settecento. Successivo trasferimento a Fontanellato, uno dei centri più affascinanti della “Bassa”, dove visiteremo la Rocca e il suggestivo borgo (ingresso da prenotare con anticipo e da pagare in loco).


BORGO DI GRAZZANO VISCONTI E NAVIGAZIONE SUL PO

Partenza da Grazzano Visconti, piccola “città d’arte” di 180 abitanti, della provincia piacentina. Borgo medievale di indiscutibile suggestione e bellezza. Nel pomeriggio trasferimento nella piccola frazione di San Nazzaro nel comune di Monticelli d’Ongina e imbarco sulla motonave. Durante il tragitto (senza soste) si arriva all’ Oasi de Pinedo, e alla Conca di Isola Serafini. La navigazione, della durata di circa 1 ora, termina a San Nazzaro (su richiesta. è possibile effettuare un percorso di 2 ore). Rocca e il suggestivo borgo (ingresso da prenotare con anticipo e da pagare in loco).


ANIMAZIONE ALLA FORTEZZA DI BARDI

Arrivo al Castello di Bardi (ingresso con visita guidata incluso nella quota). Incontro con gli animatori che guideranno l’attività di animazione (2 ore) e che illustreranno la storia prima dell’inizio dell’azione. Possibilità di scelta tra: la leggenda di Re Artù: verranno interpretati i personaggi della famosa leggenda bretone; Re Artù a cui spetta il compito di estrarre la Spada nella Roccia e costituire un esercito che lotta per il bene, Malagant, cavaliere perfido e traditore che decide di conquistare il regno di Camelot, la dolce Ginevra sposa di Re Artù, il nobile e più valoroso Lancillotto, la perfida Morgana che tenta di ostacolare l’esercito del Re nella ricerca del Santo Graal. Naturalmente, dopo mille peripezie, il bene trionfa e si festeggia con musiche, canti e danze. L’assalto al Castello: il gruppo si divide in assediati e assedianti; mentre i primi scovano i punti strategici della fortezza per poi sostenere innumerevoli prove di astuzia e coraggio, i secondi difendono le mura sfruttandone le feritoie e i piombatoi. Spettacolari tattiche di difesa e attacco (innocue!) prendono vita grazie all’uso di spade, asce, elmi, frecce, scudi e massi (di carta, stoffa. cotone. gommapiuma). Entrambe le fazioni finiscono comunque per costituire un gruppo coalizzato che lotta per il trionfo dei buoni valori e per la salvezza del castello e con danze e canti festeggiano la sconfitta del male. Nel pomeriggio visita guidata al Castello. Termine delle attività alle ore 16,00 circa.


CASTELLO DI GROPPARELLO E CASTEL’ARQUATO

Nella selvaggia Val Vezzano sorge un complesso di immensa grandiosità, sul quale gli antichi Celti avevano scolpito il loro altare sacrificale e migliaia di anni dopo Carlo Magno consentì al Vescovo Giuliano II di edificare il suo Castrum, oggi denominato Castello di Gropparello (attività da marzo a novembre). La visita guidata consente di approfondire la storia medievale attraverso la conoscenza del castello e delle sue funzioni. Dal punto di vista architettonico e difensivo il Castello di Gropparello rappresenta un esempio tipico di rocca militare medievale. Nel pomeriggio, trasferimento a Castel’Arquato e visita guidata del borgo, del museo geologico Cortesi e della Rocca Viscontea (ingresso alla Rocca da pagare in loco € 3,00 p.p. - prezzo 2013 docenti gratuiti).


QUOTE DI PARTECIPAZIONE

Le nostre proposte di visita hanno valore puramente indicativo e possono essere personalizzate in base alle esigenze didattiche della scuola.
Potete richiedere un preventivo con partenza dalla vostra località, compilando il modulo di richiesta preventivo nel link in alto su questa pagina, oppure compilando il modulo a pagina 60 del catalogo pdf ed inviandolo tramite mail al nostro indirizzo  info@zainettoverde.it  oppure tramite fax al numero 0583 515109.


ASSICURAZIONE ANNULLAMENTO - INTERRUZIONE VIAGGIO - ASSISTENZA ALLA PERSONA - BAGAGLIO - SPECIALE RCT STUDENTI INCLUSA IN TUTTI I PROGRAMMI

Maggiori informazioni
Resta in contatto con noi!