Costiera Amalfitana

I tesori della Campania
Costiera Amalfitana

Completano il soggiorno in Campania le eccezionali vedute e i pittoreschi abitati della Costiera Amalfitana; Capri, con la piazzetta, le ville romane e i faraglioni; la visita alla Reggia di Caserta (la “Versailles del Sud”); Cuma, antica città greco-romana e Baia con il suo magico castello aragonese.


TOUR COSTIERA AMALFITANA

Partenza in pullman per la visita delle più famose località della Costiera Amalfitana. Sosta a Positano (visita panoramica del paese; raggiungibile solamente a piedi oppure si consigliamo i mezzi pubblici pratici ed economici), Amalfi (è necessario stabilire con anticipo se intende visitare Amalfi al fine di prenotare il parcheggio con suppl.), Minori, Maiori e Vietri. La visita delle singole località deve essere concordata con la guida in considerazione del traffico stradale e dei tempi a disposizione


ISOLA DI CAPRI

Trasferimento a Sorrento o Napoli ed imbarco per Capri. In considerazione del traffico stradale, è necessario prevedere una partenza dall’hotel con anticipo sui tempi della partenza del traghetto. Intera giornata dedicata alla visita guidata dell’isola (considerare una piccola somma di denaro se si vuole raggiungere Anacapri con i mezzi pubblici). Nel tardo pomeriggio imbarco e rientro a Sorrento..


REGGIA DI CASERTA

Visita guidata della Reggia, definita la Versailles del Regno di Napoli. Le visite della durata di 1h00 circa (inclusa nella quota) offrono la possibilità di approfondire uno tra i seguenti temi:
1. Dei e miti alla Reggia: la decorazione degli Appartamenti storici, affreschi, dipinti, rilievi, è spesso ispirata al mondo classico, alle figure divine e mitologiche dell’antichità. Il ricorso a soggetti mitologici è frequente tanto nelle sale settecentesche che in quelle ottocentesche. Il percorso si propone di illustrare i diversi personaggi raffigurati, di rievocarne le azioni e le gesta, di svelare le scelte iconografiche del Vanvitelli e di Carlo III in rapporto al progetto di esaltazione della monarchia borbonica in una delle sue residenze più spettacolari. 
2. I Borbone e la Reggia: la storia della Reggia di Caserta ha inizio il 28 agosto del 1750, quando Carlo di Borbone, re delle Due Sicilie da 16 anni, acquista dagli eredi della famiglia Caetani Acquaviva il territorio pianeggiante ai piedi dei Monti Tifatini, per farne una città moderna con il suo centro propulsore ed amministrativo nel Palazzo Reale. Ma l’edificazione del palazzo, la sua decorazione e sistemazione proseguì anche durante il regno dei suoi successori. Ripercorrendo le vicende della dinastia borbonica il percorso si propone di mettere in evidenza i personaggi, gli avvenimenti, le spinte culturali che hanno influito sullo svolgimento dei lavori nella reggia. 
3. L’architettura e le tecniche artistiche: l’itinerario è dedicato all’analisi della struttura architettonica dell’edificio e delle differenti tecniche artistiche - affresco, stucco, marmorino - utilizzate per la decorazione degli ambienti. Lo svolgimento della tematica sarà diversificato in base ai diversi livelli scolastici, in modo da accostare gradualmente gli alunni ai materiali e alle tecniche. Utilizzando questi dati gli alunni potranno ricostruire alcuni elementi della storia di un edificio monumentale: ruolo svolto dal committente, funzione originaria, vicende successive che ne modificano l’aspetto primitivo. 4. La vita a corte: l’itinerario didattico mira ad illustrare gli aspetti
salienti della vita quotidiana della corte borbonica. Nella parte introduttiva si indicherà la diversa distribuzione degli spazi architettonici del palazzo - cortili, depositi, stanze per la servitù, teatro, appartamenti - successivamente, durante la visita nelle sale destinate ai reali, si porrà maggiore attenzione sulla destinazione d’uso dei diversi ambienti in rapporto allo svolgimento della vita quotidiana nella reggia.


CAMPI FLEGREI - CUMA - BAIA

La giornata è dedicata alla scoperta dell’area Flegrea. A Pozzuoli visita alle fumarole e ai laghetti di acqua calda. A Cuma visita dell’antica città greco-romana, Baia il castello aragonese, nel quale sono state collocate le statue ritrovate sul fondo del mare, nelle ville dell’antica Baia romana, ormai sommersa.


QUOTE DI PARTECIPAZIONE

Le nostre proposte di visita hanno valore puramente indicativo e possono essere personalizzate in base alle esigenze didattiche della scuola.
Potete richiedere un preventivo con partenza dalla vostra località, compilando il modulo di richiesta preventivo nel link in alto su questa pagina, oppure compilando il modulo a pagina 60 del catalogo pdf ed inviandolo tramite mail al nostro indirizzo  info@zainettoverde.it  oppure tramite fax al numero 0583 515109.


ASSICURAZIONE ANNULLAMENTO - INTERRUZIONE VIAGGIO - ASSISTENZA ALLA PERSONA - BAGAGLIO - SPECIALE RCT STUDENTI INCLUSA IN TUTTI I PROGRAMMI

Maggiori informazioni
Resta in contatto con noi!